05/08/09

Cicala - formica

Si ritorna all'opera!!!
Come annunciato nel precedente post il periodo della "cicala" è finito ... tra aghi, spille e stoffe...
...incurante della temperatura , ho deciso di ultimare un lavoro iniziato in primavera...( ero così avanti che mi sono servite solo poche ore per terminarlo... la pigrizia che brutta cosa...)
... ma non vi ho ancora detto che cosa ho realizzato....
...Ferri e lana...
... un diritto e un rovescio....


...ed ecco realizzato il gilet, ideale per la primavera, ma ... pronto per l'autunno! Certo l'importante è creare! Non vedo l'ora di provarlo, anche perchè le foto non rendono giustizia!


I punti impiegati sono molto semplici: punto diagonale, treccia e punto barrette!Quest'ultimo punto è stato una novità per me, molto semplice da eseguire ma di grande effetto, certo mangia un po' di lana ma vi assicuro,( le foto non rendono) che è molto decorativo!
Per chi come me non ne avesse mai sentito parlare, vi appunto lo schema:
PUNTO BARRETTA:
( si lavora su un numero di maglie multiplo di 4+3)
1°e 3° f: 1 m. rov. *1m. dir. rit.,3 m. rov.*, rip. da *a*, 1 m. dir. rit., 1 m. rov.
2 f. e f. pari seguenti: lav.le m. come si presentano, a rov.rit. le m. ritor. del ferro precedente
5° e 7° f.: 3m. rov.,*1 m. dir,rit.,3 m. rov.* rip.da *a*
9° f.: ripetere dal 1° ferro
Due inverni fa, una mia cara amica in attesa del primo figlio, mi coinvolge in un corso di maglia presso un noto negozio della mia città! Io sapevo a mala pena tenere in mano i ferri, pensando che alla peggio avrei approfittato di questo incontro settimanale per chiacchierare due orette con lei, mi iscrivo... mi sono ritrovata in un modo incantato, fatto da diritti , rovesci, calati, aumenti....
Non avrei mai pensato di realizzare trecce, colli.... maglioni interi!!!
Ma la sorpresa più grossa è stato scoprire come la maglia sia per me un portentoso antistress...
Dopo il primo corso , ho seguito il secondo, il terzo e il quarto.... alla fine ho sferruzzato con più ferri delle Calze multicolor!!! Che soddisfazione,... un vero incubo invece per il marito, mi spostavo da un divano all'altro con un numero infinito di ferri, dimenticandone o perdendone alcuni tra i cuscini....ahi che male!!!
Se penso quante volte mia mamma ha tentato di insegnarmi...

2 commenti:

Francesca ha detto...

Che meraviglia questo gilet!!!
Sei bravissima, veramente stupendo! un bacione, Francesca

zigzago ha detto...

Grazie della tua visita. Questo gilet è bellissimo! Complimenti! Renata.